Backlink

La posizione del tuo sito web si basa sui link e sui suoi backlinks

 

Un backlink è un ipertesto che punta verso una pagina web. Si parla anche di link di ritorno, link in entrata o link in arrivo. In inglese, si ritrova anche questo termine sotto le espressioni « inbound link » o « inlink ». In termini di SEO, la qualità dei backlinks (collegamento dei vostri link) è importante e permette di dare credito ad un sito presso Google. Essa determina dunque la posizione delle tue pagine nei risultati di ricerca di Google.

Hai ottimizzato il referenziamento del tuo sito web eppure la sua posizione nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca non è soddisfacente? Ti domandi come migliorare questa posizione? Sappi che è possibile di boostare la reputazione del tuo sito internet grazie a dei backlinks di qualità ed ottimizzati. Non sai come ottenere un buon backlink? Noi ti proponiamo uno strumento unico dedicato ai backlinks e al referenziamento: Keyboost!

 

Prova Keyboost gratuitamente senza attendere ancora!

 

 

Keyboost: un servizio che boosta efficacemente il tuo referenziamento ed il tuo backlinking

 

Questo strumento permette di boostare il tuo sito web su Google senza pertanto modificarlo. Per beneficiarne, è semplice. Ti spieghiamo tutto!

Per beneficiare di Keyboost e della creazione di un backlink, devi innanzitutto selezionare una landing page. Definisci poi la ricerca per la quale questa pagina debba essere boostata. Per esempio, se vendi degli attrezzi sportivi, puoi scegliere di boostare una pagina per la parola chiave “Pantalone da running”, se proponi dei servizi per eventi, puoi scegliere di boostare una pagina per la parola chiave “organizzazione di matrimoni”, ecc. I backlinks impostati saranno allora relativi alla parola chiave e orientati verso dei siti aventi un forte credito per quest’ultima. I nostri team possono accompagnarvi al fine di definire le parole chiave sulle quali può essere strategico posizionarti.

Per boostare una pagina webnei motori di ricerca noi inseriamo dei link dinamici in dei siti web selezionati in base al credito che da loro Google. La tua pagina beneficerà allora di un credito maggioregrazie al backlink inserito e la sua posizione nelle pagine dei risultati di ricerca Google sarà migliorata. Per esempio, puoi passare dalle 3° alla 1° pagina dei risultati

Desideri saperne di più sui nostri processi e sui backlinks? Scopri le nostre newsletters gratuite.

Iscriviti alle nostre newsletters qui

 

 

Backlink: analizza le tue pagine

 

Affinché una pagina web sia ben referenziata, essa deve avere link in entrata e link in uscita di qualità. È dunque essenziale avere dei backlinks di qualità e conviene trovare il giusto equilibrio tra ciò che è considerato come insufficiente da Google o come vero e proprio spam. Non dimenticare che Google può penalizzare il referenziamento del tuo sito se considera che un backlink non è giustificato o che ci sono troppi backlinks nella tua pagina.

 

I backlinks devono essere inseriti con precauzione. Scopri tutte le informazioni sul netlinking per adottare la giusta strategia.

Google può applicare diversi tipi di penalità se ha dei dubbi su un backlink. Una delle penalità più frequenti è il declassamento, vale a dire la perdita di posizione delle pagine di un sito nelle pagine dei risultati del motore di ricerca. Più grave è l’infrazione, maggiore sarà il declassamento.

La pagina di un sito internet può anche essere deindicizzata dal motore di ricerca. Questa penalità è principalmente applicata quando la pagina contiene dei contenuti duplicati. Un contenuto duplicato corrisponde ad un contenuto simile che si trova su altre pagine di un sito o su diversi siti differenti.

Infine, un sito può essere inserito nella blacklist, vale a dire che è deindicizzato. Si tratta della penalità più pesante che è applicata dal motore di ricerca quando constata che un sito è stato soggetto a cattive pratiche SEO, come l’utilizzo eccessivo di link da una pagina o di parole chiave. Questa penalità è applicata spesso quando un sito accumula troppe penalità. In seguito a questa penalità, se si desira che il sito venga di nuovo referenziato, conviene richiedere la sua reindicizzazione a Google.

Per non essere penalizzato, è utile controllare tutte le buone pratiche in materia di referenziamento. Scopri tutte le piste da seguire per raggiungere la prima posizione su Google.

Per sapere se la tua pagina è ottimizzata per il referenziamento e sapere come costruire i tuoi backlinks, puoi effettuare un’analisi con il nostro strumento SEO Page Optimizer. Questo strumento è complementare a Keyboost.

Prova SEO Page Optimizer gratuitamente.

 

 

Fai un’analisi gratuita e completa delle tue pagine

 

Completamentegratuito per un’analisi al giorno, questo strumento analizza il referenziamento ed il contenuto della tua pagina web (non si limita solo ai backlink) e ti dà indicazioni punto per punto permettendoti di migliorare i diversi risultati della tua pagina. Saprai così cosa va e cosa no a livello:

I Backlinks non sono i soli elementi da prendere in considerazione per un buon referenziamento. Scopri tutti i nostri consigli per ottenere un miglior referenziamento.

Sai così quanti backlinks inserire, con quale testo di ancoraggio, ed otterrai anche delle idee di parole chiave correlate da utilizzare oltre alla tua parola chiave principale. Le parole correlate permettono di variare le espressioni relative alla tua parola chiave ed allargare le richieste mostrate nelle pagine dei risultati del motore di ricerca. La tua pagina ha dunque maggiori possibilità di essere visualizzata nei motori di ricerca per diverse richieste.

Hai delle domande a proposito di Keyboost o del nostro servizio di referenziamento? Non esitare a contattarci : +32 3 808 47 33info@keyboost.it.

Puoi anche utilizzare il nostro formulario di contatto per condividere con noi le tue domande.

 

 

Backlinks: come sono presi in conto dai motori di ricerca?

 

Google e gli altri motori di ricerca prendono in conto il numero e la qualità dei backlinks di un sito per l’indicizzazione delle pagine. I backlinks non devono dunque essere trascurati.

Puoi iscrivere il tuo sito negli annuari al fine di ottenere dei backlinks. Questi devono tuttavia essere rigorosamente selezionati.

 

 

Il valore dato ad un backlink

 

Google ha sviluppato un filtro per lottare contro i backlinks artificiali : « Penguin ». In tal modo, il valore di un backlink è dato in funzione della qualità e della fiducia accordata ai siti sui quali il backlink è piazzato, della coerenza a livello tematico dei siti, di altri backlinks presenti sul sito, del suo testo di ancoraggio ma anche della situazione del backlink nella pagina del sito.

Hai delle difficoltà ad impostare una strategia di backlinking o hai bisogno di consigli per ottimizzare il tuo SEO? Non esitare a chiamare un’agenzia di referenziamento.

 

 

Come Google referenzia un sito?

 

Se la qualità del tuo backlink è importante nel referenziamento di un sito da parte di Google, questo non è in ogni caso l’unico elemento preso in considerazione.

Lo scopo di Google è di proporre agli internauti dei links che rispondono perfettamente alle loro ricerche. Il principale criterio del referenziamento è dunque la qualità di un sito.

Boosta la tua indicizzazione sul motore di ricerca Google

Per questo, Google si basa sul contenuto del sito internet, sulla sua popolarità, sulle ottimizzazioni SEO effettuate e sulle sue prestazioni.

Affinché un sito sia ben referenziato da Google deve dunque rispondere alle esigenze di qualità del motore di ricerca con un SEO orientato in un certo senso.

Vuoi sapere di più? Puoi verificare tutte le informazioni nel nostro articolo: « Raggiungere la prima pagina dei risultati di Google ».

 

 

Cura il contenuto del tuo sito

 

Al fino di essere ben referenziato, devi concepire un sito internet con un contenuto di qualità.Questo contenuto deve permettere a Google di comprendere chiaramente quale sia la tua attività ma anche quale sia la tematica del tuo sito. Per questo, costruisci il tuo contenuto intorno alle parole chiave che corrispondono alla tua attività ed alla tematica del tuo sito. È importante di definire una parola chiave principale ma anche delle parole chiave secondarie, vale a dire delle parole correlate. Il contenuto del tuo sito deve dare delle risposte e rispondere alle aspettative dei visitatori.

 

 

Tieni d’occhio la popolarità del tuo sito

 

La popolarità del tuo sito internet dipende principalmente dai backlinks. Devi dunque selezionare bene un backlink scegliendo dei siti vicini alla tua tematica aventi anch’essi una forte popolarità. Ma non sottovalutare nemmeno i link in uscita che rinviano gli internauti che percorrono il tuo sito verso pagine a loro utili. Seleziona delle pagine di qualità con una buona reputazione ed un buon referenziamento.

Pensa anche a curare la tua presenza e la tua popolarità sui social network come Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Linkedin, Pinterest, ecc. La tua reputazione sui social network può influenzare la popolarità del tuo sito e dunque il suo referenziamento.

 

 

L’ottimizzazione e la performance del tuo sito

 

Perché un sito sia ben referenziato deve essere performante ed ottimizzato.

Le prestazioni prese in conto da Google riguardano principalmente la velocità di caricamento delle pagine, la loro architettura, la loro costruzione, ecc.

A livello di ottimizzazione, devi stare attento ai tag delle pagine, alla struttura ad albero del tuo sito ma anche al suo collegamento interno.

Ma affinché il tuo sito arrivi in prima posizione su Google, non devi assolutamente trascurare il comportamento degli internauti. In effetti, più il tempo di visita degli internauti sarà alto ed il tempo di rimbalzo basso, più Google prenderà in conto la qualità del tuo sito. Al contrario, un elevata percentuale di rimbalzo e dei tempi di visita nulli possono penalizzare il tuo referenziamento.

Infine, sappi che è indispensabile che il tuo sito sia ottimizzato per i dispositivi mobili! I siti che non lo sono vengono penalizzati dal motore di ricerca. Sempre di più gli utenti accendono ai siti internet dal loro smartphone o tablet.

Dovresti anche pensare alla sicurezza del tuo sito web e in particolare all’uso del protocollo https (Hypertext Transfer Protocol Secure o Protocollo di trasferimento per ipertesti sicuro). Questo protocollo protegge la riservatezza dei dati durante il trasferimento di informazioni tra il tuo sito internet ed il computer dei visitatori.

Il protocollo https è ormai la norma per i navigatori come Google Chrome. Quest’ultimo indica in effetti i siti che non utilizzano tale protocollo e mostra quando un sito non è sicuro.

La nostra società, specializzata nell’ottimizzazione per i motori di ricerca, può aiutarti a mettere in sicurezza, ottimizzare e migliorare il referenziamento del tuo sito internet. Non esitare a contattarci per la modifica o la concezione del tuo sito web.



Questo sito utilizza i cookies.

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e la pubblicità, per fornire funzioni di social media e per analizzare il traffico del nostro sito web. Condividiamo anche le informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, partner pubblicitari e di analisi. Questi partner possono combinare queste informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Accetti i nostri cookie se continui a utilizzare il nostro sito web.